Sardegna Clima Onlus

Switch to desktop

Neve

Confronti fotografici innevamento Bruncuspina

Proponiamo un veloce confronto fotografico eseguito dallo stesso punto dell'area sciistica di Bruncu Spina. Come possiamo notare l'area sopra i 1600 metri accumula quasi ogni anno diversi metri di neve. Questo è dovuto al fatto che in media da metà Gennaio a metà Marzo oltre il 90% delle precipitazioni cade nella zona sotto forma di neve. 

 

I paesi attorno al Gennargentu hanno inoltre una piovosità media per i mesi invernali superiore ai 100 mm che equivarrebbero a oltre 1 metro di neve. Tuttavia un raffronto fotografico è un metodo di analisi molto superficiale, dato che nella zona le nevicate avvengono quasi sempre con forti venti, che accumulano in maniera irregolare la neve e spesso compromettono del tutto gli accumuli in quota, specialmente quando le nevicate avvengono con temperature inferiori ai -5°C.

 

Le foto del 2015 e del 2013 dimostrano come annate poco nevose per le basse quote, possano invece esserlo sopra i 1500 metri, dove nevicate con temperature di poco inferiori allo zero, regalano accumuli abbondanti. 

 

 

Alleghiamo qualche altra fotografia realizzata in prossimità della cima il 19 Marzo del 2016. Dove grazie a una splendida giornata di sole era possibile apprezzare un magnifico panorama.

 

 

 

 

 

 

Visite: 826

Primo Reportage bianco dal Bruncu Spina

Condividiamo alcune immagini scattate stamane Domenica 29 Novembre sul Bruncu Spina dai volontari dello Sciclub di Fonni in esclusiva per Sardegna Clima Onlus. Le foto mostrano un manto insolitamente regolare sul campo scuola compattato dal rialzo termico registrato nella seconda parte della giornata di ieri. 

Speriamo siano di buon auspicio sia per la stagione invernale alle porte sia per gli imminenti lavori di riqualificazione delle strutture della montagna recentemente appaltati dal Comune di Fonni e previsti per la primavera 2016.

Tali lavori risaneranno il dissesto idrogeologico sulle piste causato dagli interventi scriteriati del passato e doteranno la piccola stazione sciistica di una moderna seggiovia bibosto e di un nuovo rifugio montano con camere e punto ristoro. 

 IMG-20151129-WA0011
 IMG-20151129-WA0007
IMG-20151129-WA0008
IMG-20151129-WA00002 
IMG-20151129-WA00142

Visite: 1906

Spettacolo nevoso sul Gennargentu di Desulo e Tonara

Riprendendo il riassunto Meteo dell'articolo di Matteo, presentiamo alcuni scatti realizzati sui monti di Tonara (Monte Muggianeddu) e sui versanti occidentali del Gennargentu (S'Arena a Desulo).

La prima serie di foto è scattata sul Monte Muggianeddu a Tonara con una fitta nebbia e accumuli di neve che intorno ai 1400 metri erano mediamente di 60-70 cm con accumuli eolici che in svariati punti hanno "inghiottito" la strada sterrata che porta fino in cima.

Le altre foto riprendono la strada che da Su Filariu conduce al rifugio Sa Crista a 1500 metri, sotto in Monte d'Iscudu a Desulo. Spettacolari dune di neve invadono completamente la strada regalando all'osservatore un paesaggio davvero unico in Sardegna.

Buona visione:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Visite: 4215

Ottimo innevamento sulle montagne sarde, sopra quota 1500 metri

Il frequente flusso perturbato che da fine Gennaio continua a interessare l'isola, ha determinato nelle scorse settimane diverse occasioni per abbondanti nevicate sopra i 1000 metri.

La quota di 1500 metri si conferma una quota molto importante sotto la quale la neve dopo essere caduta, va incontro a rapida fusione. Sopra tale quota il manto si mantiene piuttosto omogeneo tra una nevicata e l'altra, dando modo di aumentare notevolmente i volumi di neve accumulati al suolo.

Quanto durerà? la durata della neve sulle cime della Sardegna è strettamente legata alle caratteristiche che avrà la prossima primavera. Se dovessimo associare un inverno (almeno per metà) molto nevoso, come questo 2015 a una primavera dalle caratteristiche del 2014, si potrebbe arrivare ai primi giorni di Giugno con nevai ancora molto estesi. Le ultime chiazze di neve sul canalone e a destra dell'arrivo dello skilift, potranno arrivare fin oltre metà Giugno.

 



 

Quali sono stati i recenti inverni molto nevosi sulle montagne sarde? Tra gli inverni più nevosi (sopra i 1500 metri), di cui si hanno abbondanti documentazioni fotografiche, citiamo il 2013, 2005 e il 2003. Tuttavia i tempi sono cambiati e dopo la riapertura delle piste nel 2010, grazie alla diffusione degli smatphone, le immagini per effettuare un buon monitoraggio sono molto abbondanti.

 

Visite: 1794

Splendide Cartoline Nevose Dal Bruncu Spina

BRUNCUSPINA2La giornata di ieri ha segnato la definitiva transizione tra un pattern meteo perturbato freddo per influenza di aria polare/artico marittima e l’ingresso di masse d’aria atlantiche e miti per merito dell’anticiclone delle Azzorre. Condizioni ideali per un’escursione sul Bruncuspina, versante del Gennargentu particolarmente battuto dalle nevicate copiose dei giorni scorsi, viste le temperature ancora basse ( oltre i 1200m la temperature è rimasta tutto il giorno inferiore ai 0°C) la ventilazione a tratti sostenuta da grecale e la tersitudine.

Visite: 3354

Leggi tutto: Splendide Cartoline Nevose Dal Bruncu Spina

Sardegna Clima Onlus - Cod. Fisc. 93040750916 - Sede Legale: Via S.Satta 1 - 08023 Fonni (NU) - Contatti: E-mail. info@sardegna-clima.it

Top Desktop version

Questo sito utilizza cookie tecnici per rendere la vostra navigazione più facile ed intuitiva.

I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.