Sardegna Clima Onlus

Switch to desktop

1° marzo: inizia la Primavera meteorologica

altIl calendario segna 1° marzo, che in meteorologia e sul nostro emisfero significa inizio della Primavera meteorologica. Se il calendario non ce lo ricordasse, ci pensa l'alta pressione, il cui promontorio abbraccia i Paesi del Mediterraneo occidentale garantendo cielo sereno e temperature gradevoli. Già da qualche giorno infatti i termometri hanno preso il volo, specie durante le prime ore del pomeriggio sia in pianura che in montagna, con temperature massime diffusamente sopra i +15° e con picchi oltre i 20° nel settore orientale dell'isola: a Dorgali, Biasì (Padru) e Oliena. La natura risponde con le fioriture dei mandorli un pò ovunque nell'isola, dopo che l'evento freddo di febbraio aveva "congelato" gli stadi fenologici delle piante.

Il rovescio della medaglia però l'alta pressione ce l'ha, e lo sanno bene in val Padana: parliamo della nebbia. In Sardegna è un fenomeno poco diffuso ma molto frequente nelle zone interne, specie nella piana di Chilivani, nella valle del Tirso,  in Brabaxana e nella piana di Nurallao, dove sono forti le inversioni termiche e scarsi i rimescolamenti d'aria durante la notte.

L'immagine del satellite di questa mattina ci mostra infatti una nuvolosità presente proprio in queste zone, altro non è che nebbia.

 

E' proprio sulla Brabaxana che la webcam di Asuni Modighina ci mostra come la nebbia insista sui bassi strati, con un'immagine molto didattica:

Un video che mostra la nebbia che si dissolve intorno alle 10 del mattino:

{youtube}fzT6lotQ9N0{/youtube} 

In montagna il termometro supera i 15° fino a 1000 metri e si avvicina ai 15° sia a Su Filariu che a Separadorgiu. Questa la situazione a Fonni: cielo sereno, temperatura gradevole e neve ancora presente sul Monte Spada e generalmente oltre i 1200 mt.

Temperature superiori ai +15°C sulla costa e oltre i 20° nella zona orientale dell'isola (San Vito +20,2°). Questa è Stintino:

 

Cosa ci aspettiamo per i prossimi giorni?

La parentesi primaverile avrà vita breve. Primavera non sempre è sinonimo di bel tempo, specie durante il primo periodo. Il bel tempo ci terrà compagnia fino a sabato, ma già da domenica il tempo  cambierà. lI promontorio anticiclonico ci abbandonerà, risalirà l'Europa occidentale e andrà a congiungersi con un piccolo promontorio presente in Scandinavia. Nel bordo orientale della struttura potrà così scivolare aria fredda di origine continentale che, congiunta a una depressione atlantica in discesa sul Mediterraneo, determinerà un brusco peggioramento dellle condizioni meteorologiche. Ci si dovrà attendere dunque un incremento della ventilazione  dai quadranti settentrionali, un importante calo termico e precipitazioni che inizialmente interesseranno i settori occidentali dell'isola e che potranno assumere carattere di rovescio. Allo stato attuale  delle previsioni non si escludono nevicate in montagna. Sotto: previsione per domenica sera. Si notano le 3 strutture bariche di cui abbiamo parlato. Per i dettagli rimandiamo agli aggiornamenti che non mancheranno sul sito.

Sardegna Clima Onlus - Cod. Fisc. 93040750916 - Sede Legale: Via S.Satta 1 - 08023 Fonni (NU) - Contatti: E-mail. info@sardegna-clima.it

Top Desktop version