Sardegna Clima Onlus

Switch to desktop

Le piogge in Sardegna: Settembre 2010


Anomalie: differenze in mm

Anomalie

La seguente immagine è un'istantanea della situazione intorno alla Sardegna la tarda notte del 3 settembre: si noti una cella che appena lambisce le coste orientali sarde

Situazione barica il giorno 24 settembre: in arrivo la perturbazione dalla Spagna, che porterà piogge ben più abbondanti nel sud Italia

Conclusioni

Settembre è il primo mese dell'annata agraria, il suo andamento climatico è molto importante. In linea generale le precipitazioni in grandi quantità sono ben accette dagli allevatori perchè stimolano la germinazione delle graminacee nei pascoli; tuttavia un forte acquazzone seguito da un periodo con scarse precipitazioni porta alla germinazione del seme a cui segue il dissecamento della giovane piantina (la situazione verificatasi nelle Baronie espone i pascoli a questo tipo di fenomeno), ed è per questo che l'annata agraria è ritenuta buona quando ad aprire la stagione delle piogge non è un temporale isolato seguito da un'ondata di caldo, ma piogge meglio distribuite, evento più probabile nel mese di ottobre.

Per quanto riguarda la vite, scarse precipitazioni nel periodo prossimo alla vendemmia determinano un maggior grado zuccherino negli acini, che si traduce in vini di ottima qualità a scapito di una produzione quantitativamente inferiore; i viticoltori che in tarda primavera sono riusciti a limitare gli attacchi di peronospora della vite saranno sicuramente soddisfatti dell'andamento climatico del mese.

Precipitazioni abbondanti infine sono ben accolte dagli olivicoltori in quanto l'inolizione è favorità dalla disponibilità d'acqua, ma attenzione: temperature sotto la media sono favorevoli alla mosca delle olive e in buona parte dell'isola alla fine del mese si sono superati i paramentri oltre i quali è opportuno intervenire.

Elaborazione grafica: Dario Secci

 

Sardegna Clima Onlus - Cod. Fisc. 93040750916 - Sede Legale: Via S.Satta 1 - 08023 Fonni (NU) - Contatti: E-mail. info@sardegna-clima.it

Top Desktop version