Sardegna Clima Onlus

Switch to desktop


Incendio Nurallao - Laconi: analisi Meteo

ANALISI DATI METEO INCENDIO 7-8 AGOSTO 2013. L“ANTICICLONE STIGE" CREA L'INFERNO NEI TERRITORI DI ISILI, NURALLAO E LACONI. 27.10.2013 – scritto da Gianluca Melosu

 

 

La campagna antincendio 2013 pare ormai giunta al termine di una estate che nei territori di Laconi, Nurallao e Isili verrà ricordata per il suo “illustre” Anticiclone Stige e per l’incendio dei giorni 7 e 8 agosto che ha devastata circa 25 kmq di territorio boscato. 

 

Stige, è questo il nome dato al Anticiclone estivo dei primi 10 giorni di agosto che ha portato con se un’ondata di aria caldissima trasportata dall’entroterra marocchino. L’Anticiclone africano subtropicale è stato la terza e ultima, ma anche la più forte e duratura, ondata di caldo di questa estate 2013. La ricorderemo (come già fece Esiodo) come la “più illustre”, lo Stige infernale, una dea infernale che ha lasciato in questi territori solo cenere e desolazione.

Fonte: Satellite NASA – USGS

I giorni mercoledi 7 e giovedì 8 agosto 2013, infatti, i territori di Isili, Nurallao e Laconi sono stati interessati da un incendio che complessivamente ha percorso un’area di circa 2.400 ettari di cui circa 30 in agro di Isili, circa 900 ha in agro di Nurallao e circa 1.500 ha in agro di Laconi.

Il punto di insorgenza dell’incendio si trova in località Bidda Beccia in agro di Isili, mentre l’orario di insorgenza è stimato alle ore 12.05 del giorno 7.

L’incendio si è spinto, passando per il territorio di Nurallao, fino al territorio di Laconi in Loc. Campu e Ludu- Gurduxione all’interno del Cantiere Forestale Funtanamela dell’Ente Foreste di Laconi percorrendo oltre 10 km dal punto di insorgenza.

Fonte: www.gvslaconi.it 

Grazie ai dati di alcune Stazioni meteo della zona, (Laconi, Borgata Santa Sofia, Asuni, Villanovatulo e Villaverde) è stato ricostruito l’andamento meteo delle giornate del 7 e 8 agosto.

Dall'analisi e dalla comparazione dei singoli dati rilevati dalle stazioni di riferimento nell'area durante il periodo dell’incendio sono emerse le seguenti valutazioni:

1- L’incendio è stato “guidato” dal vento di Scirocco (SE) e segue la direzione prevalente SE-NW

2- cambio del vento il giorno 8 agosto tra le ore 13.00 e 14.00 e il successivo ingresso del maestrale (NW);

3- temperature di picco tra i 35°C e 40°C del giorno 7 con medie giornaliere tra i 29°C e 30°C;

4- valori di umidità a minimi registrati intorno al 10-11% sia il giorno 7 che il giorno 8 agosto e valori medi giornalieri sono intorno al 20-25-30%;

5- il vento ha mantenuto una direzione media costante dai quadranti SE-SSE-S in tutta la giornata del 7 agosto;

6- temperature di picco superiori ai 35°C il giorno 8;

Al seguente link è possibile scaricare il file pdf della relazione.

 

La relazione ha carattere puramente divulgativo e ha lo scopo di fornire dei primi dati utili alla ricostruzione dell’evento agli organismi preposti.

 


Sardegna Clima Onlus - Cod. Fisc. 93040750916 - Sede Legale: Via S.Satta 1 - 08023 Fonni (NU) - Contatti: E-mail. info "at" sardegna-clima.it

Top Desktop version

Questo sito utilizza cookie tecnici per rendere la vostra navigazione più facile ed intuitiva.

I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.